Cosa sapere sui Dispositivi di Protezione Individuale.

Si intende per dispositivo di protezione individuale qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonchè ogni completamento o accessorio destinato a tale scopo.

 

QUANDO SI USANO I DPI

L’uso dei DPI si rende necessario solo dopo aver valutato ed  attuato tutte le possibili forme di protezione collettiva.

Per prima cosa è perciò necessario considerare se sia possibile eliminare il rischio o contenerlo mediante misure tecniche di prevenzione e/o con procedure organizzative oppure realizzare una separazione ambientale che eviti l’esposizione del lavoratore.

Se si verifica la permanenza di un rischio residuo, ovvero i rischi che non possono essere evitati o sufficientemente ridotti, allora si ricorre alla protezione individuale

 

REQUISITI DEI DPI

  1. Conformi alle norme , di cui al decreto legislativo 4 dicembre 1992
  2. Devono inoltre:

A) essere adeguati ai rischi da prevenire senza comportare di per sé un rischio maggiore. ( Esempio: i dispositivi anti-rumore non devono limitare la possibilità di udire sirene o richiami);

B) essere adeguati alle condizioni esistenti sul luogo di lavoro;

C) tenere conto delle esigenze ergonomiche o di salute del lavoratore;

D) poter essere adattati all’utilizzatore secondo le sue necessità;

 

3. In caso di rischi multipli , i DPI devono essere anche compatibili tra di loro.

 

 

OBBLIGHI SPECIFICI DEI DATORI DI LAVORO

  1. Scegliere i DPI adeguati ai rischi;
  2. Definire procedure d’uso dei DPI;
  3. Garantire la conservazione dei DPI;
  4. Rendere adeguate le conoscenze dei lavoratori;

OBBLIGHI SPECIFICI DEI LAVORATORI 

  1. Acquisire le conoscenze necessarie al corretto uso dei DPI;
  • Sottoponendosi al programma di formazione ed addestramento organizzato dal datore di lavoro
  • Utilizzano i DPI conformemente alla informazione, formazione ed addestramento ricevuti.

2. Garantire la conservazione dei DPI;

  • Avendo cura dei DPI messi a disposizione
  • Non vi apportano modifiche di propria iniziativa
  • Seguono procedure stabilite per la riconsegna dei DPI al termine dell’utilizzo
  • Segnalano immediatamente qualsiasi difetti o inconveniente da essei rilevato nei DPI

REGOLE GENERALI SULL’UTILIZZO DEI DPI

  • Conservazione;
  • Manutenzione;
  • Formazione, informazione ed addestramento;
  • Segnaletica di sicurezza;

CATEGORIE DEI DPI

Prima Categoria, ovvero DPI per rischi di lieve entità;(OBBLIGO: Simbolo CE- Dichiarazione di conformità del fabbricante o mandatario);

Seconda Categoria, ovvero DPI , per tutti i rischi non coperti dalle altre categorie(OBBLIGO: Simbolo CE- Attestato di certificazione rilasciato da organismo notificato previa verifica del prototipo)

Terza Categoria, ovvero DPI utilizzati per rischi di morte o di lesioni gravi e di carattere permanente di cui la persona che usa i DPI non abbia la possibilità di percepire tempestivamente la verificazione istantanea degli effetti lesivi.( OBBLIGO: Simbolo CE + n° di riconoscimento dell’organismo notificato che ha rilasciato la certificazione o ha effettuato le verifiche annuali del sistema di qualità del fabbricante)

 

Rispondi

Info
Vai alla barra degli strumenti